SALONE DEL GUSTO 2018

Domori con Slow Food per promuovere la cultura del cacao fine.

L’azienda piemontese, famosa per il lavoro di recupero della biodiversità del pregiato Criollo, coordinerà il Cacao Camp, il cluster interamente dedicato al mondo del cacao e del cioccolato che avrà luogo durante Terra Madre, l’evento internazionale firmato Slow Food. Insieme a Gianluca Franzoni, interverranno i più grandi protagonisti della filiera.

Dal 20 al 24 settembre torna a Torino l’appuntamento con Terra Madre Salone del Gusto, l’evento internazionale dedicato al cibo, targato Slow Food. Da sempre caratterizzato da un focus sulla tutela della biodiversità e sull’alimentazione sostenibile, quest’anno il Salone ospiterà il Cacao Camp, uno spazio di approfondimento dedicato alla filiera del cacao e del cioccolato e ai suoi protagonisti. A coordinarlo sarà Domori, prima azienda al mondo a produrre cioccolato esclusivamente a partire dal cacao aromatico e a fare del controllo della filiera la propria ragione d’eccellenza.

Sin dalla sua fondazione, nel 1997, Domori è portavoce dei valori della biodiversità e della coltivazione sostenibile. Il recupero delle varietà di cacao più rare e pregiate come il Criollo, il controllo diretto del processo produttivo a partire dalla piantagione, al fine di esaltare l’aromaticità delle migliori varietà di cacao fine e sostenere i piccoli produttori con progetti specifici, sono i pilastriche hanno reso l’azienda piemontese un’eccellenza nel mondo del cioccolato. Tutto è nato dalla passione e dalla visione del fondatore, Gianluca Franzoni, il primo a realizzare una tavoletta di pura massa di cacao 100%, utilizzando esclusivamente cacao fine, ed il primo a credere nella ricetta corta, antica e semplice: pasta di cacao e zucchero.

“Siamo orgogliosi di questa partnership con Slow Food, di cui condividiamo i valori - afferma Franzoni - e l’attenzione alla tutela della biodiversità, che passa attraverso la valorizzazione del ruolo dei piccoli produttori in tutto il mondo. Riconoscere equi compensi, seguire direttamente ogni fase della produzione fornendo sostegno e formazione ai coltivatori è da sempre una priorità in Domori: solo in questo modo è possibile preservare la qualità del cacao e della materia prima. Curiamo laproduzione in modo diretto in ogni fase dall’albero alla tavoletta, consapevoli che il 70% della qualità finale dipende dalla genetica del cacao, dalle modalità di coltivazione, dalla cura nelle fasi di raccolta, fermentazione ed essiccazione.”

Cacao Camp (dal 20 al 24 settembre): il programma

Il Cacao Camp coinvolgerà ospiti internazionali, produttori e delegati Slow Food che, insieme al fondatore di Domori Gianluca Franzoni, contribuiranno ad approfondire la conoscenza nel mondo del cacao, raccontando l’interessante attività di ricerca che li ha contraddistinti in questo settore.

All’interno di questo spazio di approfondimento, oltre a seminari e laboratori, verrà trasferita una parte della produzione Domori: grazie alle macchine Bean to Bar Multiprocess progettate in collaborazione con l’azienda Tecno 3, saranno prodotte - in diretta - tavolette di cioccolato “Domori per Terra Madre”, il cui ricavato sarà interamente devoluto alla campagna Food for Change di Slow Food. Le macchine Bean to Bar Multiprocess rappresentano il primo sistema compatto di trasformazione del cacao a partire dalle fave in granella, capace di valorizzare lo spettacolo della creazione del cioccolato, preservando nelle varie fasi di lavorazione tutta la qualità, le note aromatiche e la preziosità del cacao più nobile. All’interno del Cacao Camp, si susseguiranno cinque seminari al giorno, ad ingresso libero e rivoltiad un pubblico di piccoli e grandi appassionati: in collaborazione con Slow Food Educational, i bambini potranno conoscere la filiera del cacao imparando come nasce il cioccolato, mentre chi vorrà scoprire le storie delle piantagioni e conoscere i volti dei più importanti esperti in materia potrà partecipare alle altre numerose lezioni in programma.

Durante i cinque giorni del Salone, inoltre, si susseguiranno diversi laboratori: ogni giorno dalle 11.30 alle 12.30 si terrà il workshop per bambini “Il piccolo cioccolatiere”, dalle 18.00 alle 19.00, il tema sarà il pairing, ovvero come abbinare il cioccolato con birra, rum, vermouth e cocktail, mentre dalle 15.00 alle 16.00 sarà possibile partecipare alla lezione di “Analisi Sensoriale” condotte dagli esperti dell’Istituto Internazionale Chocolier, per imparare a degustare il cioccolato e riconoscere le diverse tipologie di cacao fine. 

Nato nel 2016 dall’esperienza del Centro Studi Assaggiatori e per iniziativa di Domori e di Guido Gobino, l'Istituto Internazionale Chocolier, costituisce l’unico luogo in Italia specializzato nello studio di nuovi metodi di analisi sensoriale del cioccolato. Presidente dell’IIC è Jean-Pierre Willemsen, Vice Presidente di Domori. L'obiettivo è di valorizzare e sviluppare il mercato del cioccolato di alta qualità attraverso la formazione di assaggiatori ed esperti di cioccolato. I corsi sono rivolti a tutti coloro che operano lungo la filiera del cacao (produttori di materie prime, costruttori di attrezzature, produttori di cioccolato, cioccolatieri e pasticceri) e ai consumatori attenti che desiderano imparare a riconoscere, apprezzare e utilizzare al meglio il cioccolato eccellente. 

 

Il programma del Cacao Camp

Seminari
Ogni giorno, cinque appuntamenti gratuiti.

  • La filiera del cacao, il processo produttivo e le diverse tipologie di cioccolato
    In collaborazione con Slow Food educational

  • Il cacao a 360°: la parola agli ospiti internazionali

  • Il cacao a 360°: la parola ai delegati Slow Food

  • Il cacao a 360°: la parola ai produttori

  • Gianluca Franzoni incontra i protagonisti del mondo del cacao

Laboratori sul cioccolato
Dove acquistare: https://it.domori.com/salone-del-gusto/, www.slowfood.it
Ogni giorno, presso il Cacao Camp, si terranno i seguenti laboratori:

  • 11:30 - 12:30: laboratorio bambini "Il piccolo cioccolatiere" - Costo: 5€

  • 15:00 - 16:00: laboratorio analisi sensoriale (a cura dell'Istituto Internazionale Chocolier) - Costo: 15€

  • 18:00 - 19:00: pairing - Costo: 15€

Maggiori informazioni su Domori

DOMORI: IL PRIMATO DEL CIOCCOLATO

Domori è stata fondata nel 1997 da Gianluca Franzoni ed è parte del Gruppo illy dal 2006; a giugno 2019 il Gruppo illy ha annunciato la costituzione della sub holding Polo del Gusto, presieduta da Riccardo Illy, che raggruppa tutte le attività extra caffè. 

Gianluca Franzoni ricopre oggi la carica di Presidente di Domori, mentre Andrea Macchione ne è Amministratore Delegato e Chairman di Prestat, storico Brand inglese di cioccolato, fornitore della Casa Reale, entrato a far parte di Domori a marzo 2019.

Domori, con sede a None (Torino), è considerata una realtà d’eccellenza nel mondo del cioccolato super premium, portavoce di una vera e propria nuova cultura del cacao, basata su un’instancabile ricerca per la qualità e la purezza della materia prima, che ha reso il marchio competitivo a livello mondiale

Sin dalla sua fondazione Domori ha sviluppato il Progetto Criollo, che da 25 anni protegge la specie di cacao più preziosa e rara al mondo: il Criollo rappresenta infatti soltanto lo 0,001% del cacao prodotto nel mondo. I primati di Domori sono numerosi: è stata la prima azienda al mondo a impiegare solo cacao fine, la prima a recuperare in campo la biodiversità del cacao Criollo, la prima a produrre un cioccolato con cacao Criollo, la prima a realizzare una tavoletta 100%, la prima a riutilizzare una formula antica e semplice, cioè pasta di cacao e zucchero, la prima a creare un Codice di Degustazione del Cioccolato per scoprire le infinite sfumature del cacao.
Il modello Domori, basato su filiera e ricette “corte” e rigorose, è oggi largamente ripreso dai produttori di tutto il mondo.
A settembre 2019, Domori ha avviato una partnership creativa con Annamaria Testa, che ha firmato il nuovo claim del Brand e la campagna “Il cioccolato è un mondo” realizzata con le foto di Guido Harari.

Domori
Via Pinerolo 72-74
10060 None (Torino)