Il Javagrey Domori vince il premio della Tavoletta al Latte al Salon du Chocolat di Parigi

Il premio è assegnato dal "Club Croqueurs de Chocolat"

La purezza del cacao Criollo Javablond incontra l'eleganza del latte delle mucche grigie del Tirolo: dal connubio di due materie prime d'eccellenza nasce il Javagrey Domori, un cioccolato al latte dal sapore intenso, reputato il migliore dal Club des Croqueurs de Chocolat. 

L'award della tavoletta al latte, consegnata al Salon du Chocolat di Parigi durante la presentazione della guida 2017 "Croqueurs de chocolate" premia l'equilibrio perfetto tra cioccolato Criollo Javablond e il latte di mucca grigia, ricco di aromi tipici dei prati tirolesi austriaci.

Grazie a queste materie prime nasce l'aroma inconfondibile del Javagrey: la dolcezza del latte acquisisce equilibro a fianco dell'aromaticità del Javablond Domori, un cacao conosciuto per i suoi forti contrasti proveniente dall'isola di Giava piccante, ma con un'ottima rotondità, una grande persistenza e una spiccata dolcezza con note di tabacco, frutti rossi, affumicato e sottobosco. 

La tavoletta Javagrey appartiene alla linea D-Fusion, linea pensata per gli amanti del cioccolato al latte, dove il cacao fine abbraccia prodotti pregiati e spesso atipici. Oltre al latte di capra, asina, dromedario e pecora, appartengono alla selezione D-Fusion anche le tavolette al tè matcha, alla menta Nanah del Marocco, al peperoncino indiano, al sale di Guèrande, alle nocciole del Piemonte Igp e al cappuccino.

La guida Croqueurs de chocolate

La guida, che raccoglie oltre 200 indirizzi dei migliori cioccolatieri artigiani in Francia, una selezione di cioccolatieri artigianali all'estero, nonché marchi di cioccolaterie artigianali, assegna 12 premi a dieci cioccolatieri francesi e due stranieri. Il Club, attivo dal 1988, nomina ogni anno i migliori artigiani del cioccolato grazie ad un panel di assaggiatori costituito da 18 membri del Club, competenti e appassionati, che attraverso un assaggiato alla cieca giudicano aspetto, consistenza, gusto, equilibrio di sapore e retrogusto. 
 

 

Contattaci
Maggiori informazioni su Domori

DOMORI: IL PRIMATO DEL CIOCCOLATO

Domori è stata fondata nel 1997 da Gianluca Franzoni ed è parte del Gruppo illy dal 2006; a giugno 2019 il Gruppo illy ha annunciato la costituzione della sub holding Polo del Gusto, presieduta da Riccardo Illy, che raggruppa tutte le attività extra caffè.
Gianluca Franzoni ricopre oggi la carica di Presidente di Domori, mentre Andrea Macchione ne è Amministratore Delegato e Chairman di Prestat, storico Brand inglese di cioccolato, fornitore della Casa Reale, entrato a far parte di Domori a marzo 2019.

Domori, con sede a None (Torino), è considerata una realtà d’eccellenza nel mondo del cioccolato super premium, portavoce di una vera e propria nuova cultura del cacao, basata su un’instancabile ricerca per la qualità e la purezza della materia prima, che ha reso il marchio competitivo a livello mondiale

Sin dalla sua fondazione Domori ha sviluppato il Progetto Criollo, che da 25 anni protegge la specie di cacao più preziosa e rara al mondo: il Criollo rappresenta infatti soltanto lo 0,001% del cacao prodotto nel mondo. I primati di Domori sono numerosi: è stata la prima azienda al mondo a impiegare solo cacao fine, la prima a recuperare in campo la biodiversità del cacao Criollo, la prima a produrre un cioccolato con cacao Criollo, la prima a realizzare una tavoletta 100%, la prima a riutilizzare una formula antica e semplice, cioè pasta di cacao e zucchero, la prima a creare un Codice di Degustazione del Cioccolato per scoprire le infinite sfumature del cacao.
Il modello Domori, basato su filiera e ricette “corte” e rigorose, è oggi largamente ripreso dai produttori di tutto il mondo.
A settembre 2019, Domori ha avviato una partnership creativa con Annamaria Testa, che ha firmato il nuovo claim del Brand e la campagna “Il cioccolato è un mondo” realizzata con le foto di Guido Harari.

Domori
Via Pinerolo 72-74
10060 None (Torino)