Domori e Prestat: dalle relazioni internazionali in campo dolciario un beneficio per tutto il territorio

Domori e Prestat: dalle relazioni internazionali in campo dolciario un beneficio per tutto il territorio

Questa mattina presso il Comune di Torino l'incontro tra la sindaca Chiara Appendino e l’amministratore delegato di Domori Andrea Macchione

Torino, 18 marzo 2019 - Un easter egg di Prestat, uno dei brand di cioccolato più apprezzati del Regno Unito e fornitore della Casa Reale inglese, è stato consegnato questa mattina alla sindaca Chiara Appendino dall’amministratore delegato di Domori, Andrea Macchione.

 L’omaggio, contenuto in una impeccabile scatola rossa, testimonia il conseguimento di nuove opportunità nello sviluppo delle relazioni internazionali in campo dolciario, a tutto vantaggio del territorio.

E’ infatti di queste ultime ore l’annuncio della sigla di un accordo per l’acquisizione di Prestat da parte dell’azienda dolciaria di None, facente capo al Gruppo Illy. La decisione consentirà alla casa pasticcera inglese che occupa circa un centinaio di dipendenti e ha un fatturato di 7 milioni di sterline, di avere accesso all’esclusiva materia prima utilizzata da Domori, specializzata nella produzione di cioccolato fine. L’occasione dell’incontro ha inoltre consentito all’amministratore delegato di annunciare la precisa volontà di aprire uno store nel centro di Torino.

 

Maggiori informazioni su Domori

DOMORI: IL PRIMATO DEL CIOCCOLATO

Domori nasce nel 1997 dalla mente creativa e dalla passione per la natura, la gastronomia e per il cacao di Gianluca Franzoni che nel 1993, dopo gli studi in economia, approda in Venezuela e, affascinato dalla magia del cacao, decide di costruire un modello per il riposizionamento del cacao fine. Il cioccolato Domori è un’esperienza fuori dall’ordinario, un “racconto” sensoriale unico e senza compromessi.

La sua storia è fatta di primati che segnano vere e proprie rivoluzioni nel mondo del cacao.

Domori è stata la prima azienda al mondo a impiegare solo cacao fine.
La prima a recuperare in campo la biodiversità del cacao Criollo.
La prima a produrre un cioccolato con cacao Criollo.
La prima a realizzare una tavoletta 100%.
La prima a riutilizzare una formula antica e semplice, cioè pasta di cacao e zucchero.
La prima a creare un Codice di Degustazione del Cioccolato per scoprire le infinite sfumature del cacao.

Ogni fase della produzione Domori è pensata per conservare le note aromatiche naturalmente presenti nelle fave delle migliori varietà selezionate. Solo così il cioccolato Domori mantiene intatta la natura e l’essenza originaria del cacao.

Domori
Via Pinerolo 72-74
10060 None (Torino)