DOMORI APPROVA BILANCIO 2018: FATTURATO IN CRESCITA DEL 10%

DOMORI APPROVA BILANCIO 2018: FATTURATO IN CRESCITA DEL 10%

None (Torino): l'Assemblea dei Soci Domori approva il bilancio d’esercizio 2018.

Fatturato in crescita e ottimi risultati per Domori, facente parte del Gruppo illy. 
Si è svolta ieri, giovedì 2 maggio, presso la sede dell'azienda a None (Torino) la seduta ordinaria dell’Assemblea dei Soci per l'approvazione del bilancio economico relativo all’esercizio 2018. 
 

L'Assemblea ha evidenziato un miglioramento di tutti i principali indicatori economico-finanziari: il fatturato è stato pari a 18,3 milioni di euro, in aumento del 10,1% rispetto all’esercizio precedente (2017). Il mercato Retail ha registrato un significativo incremento del 6,7% (sempre vs 2017) per un valore complessivo di 11,2 mio euro. In generale le vendite sui mercati esteri hanno superato il 31% del totale.

Per la prima volta nella sua storia, Domori è in break even operativo -  EBITDA positivo pari a 74 mila euro, con una perdita pari a 427 mila euro.

Da rilevare il notevole miglioramento della Posizione Finanziaria Netta (PFN), passata da -4,4 milioni di euro del 2017 a -3,45 milioni di euro del 2018.

Per il 2019 si è confermato l'obiettivo del pareggio di bilancio accanto all’avvio dell’integrazione con Prestat (recentemente acquisito, marzo 2019).

Inoltre l’Assemblea ha provveduto a deliberare a composizione del Consiglio d'Amministrazione, che resterà in carica per il prossimo triennio (fino all'approvazione del bilancio al 31 dicembre 2021):  tutte confermate le cariche al vertice, con Gianluca Franzoni Presidente, Federico Marescotti Vice Presidente e Andrea Macchione Amministratore Delegato; per quanto riguarda i consiglieri si aggiunge Lamberto Vallarino Gancia e vengono confermati Giacomo Biviano, Leonardo Felician e Anna Illy

Contattaci
The Action per Domori Ufficio stampa / Relazioni esterne
The Action per Domori Ufficio stampa / Relazioni esterne
Maggiori informazioni su Domori

DOMORI: IL PRIMATO DEL CIOCCOLATO

Domori è stata fondata nel 1997 da Gianluca Franzoni ed è parte del Gruppo illy dal 2006; a giugno 2019 il Gruppo illy ha annunciato la costituzione della sub holding Polo del Gusto, presieduta da Riccardo Illy, che raggruppa tutte le attività extra caffè. 

Gianluca Franzoni ricopre oggi la carica di Presidente di Domori, mentre Andrea Macchione ne è Amministratore Delegato e Chairman di Prestat, storico Brand inglese di cioccolato, fornitore della Casa Reale, entrato a far parte di Domori a marzo 2019.

Domori, con sede a None (Torino), è considerata una realtà d’eccellenza nel mondo del cioccolato super premium, portavoce di una vera e propria nuova cultura del cacao, basata su un’instancabile ricerca per la qualità e la purezza della materia prima, che ha reso il marchio competitivo a livello mondiale

Sin dalla sua fondazione Domori ha sviluppato il Progetto Criollo, che da 25 anni protegge la specie di cacao più preziosa e rara al mondo: il Criollo rappresenta infatti soltanto lo 0,001% del cacao prodotto nel mondo. I primati di Domori sono numerosi: è stata la prima azienda al mondo a impiegare solo cacao fine, la prima a recuperare in campo la biodiversità del cacao Criollo, la prima a produrre un cioccolato con cacao Criollo, la prima a realizzare una tavoletta 100%, la prima a riutilizzare una formula antica e semplice, cioè pasta di cacao e zucchero, la prima a creare un Codice di Degustazione del Cioccolato per scoprire le infinite sfumature del cacao.
Il modello Domori, basato su filiera e ricette “corte” e rigorose, è oggi largamente ripreso dai produttori di tutto il mondo.
A settembre 2019, Domori ha avviato una partnership creativa con Annamaria Testa, che ha firmato il nuovo claim del Brand e la campagna “Il cioccolato è un mondo” realizzata con le foto di Guido Harari.

Domori
Via Pinerolo 72-74
10060 None (Torino)