Cioccolato e distillati: il gioco degli abbinamenti per una degustazione perfetta

Domori, azienda piemontese produttrice di cioccolato fine, apre una vetrina da leccarsi i baffi su Tannico, l’ecommerce di vini e distillati più grande d’Italia: ecco i suggerimenti per il miglior pairing.

Il cioccolato fondente ottenuto dalla lavorazione del cacao fine offre al palato una incredibile varietà di note aromatiche, proprio come avviene per i distillati. Domori, azienda che produce cioccolato utilizzando esclusivamente cacao fine inaugura una vetrina su Tannico, sito dedicato alla vendita di vini e distillati dalla lunga esperienza nella creazione di abbinamenti irresistibili.

Grazie ad una speciale selezione studiata abbinando il cioccolato proveniente da Colombia, Tanzania, Madagascar, Perù e Venezuela e distillati, su Tannico tutti gli sperimentatori del gusto potranno cimentarsi in una degustazione nella quale le caratteristiche aromatiche degli spirits e delle tavolette si incontrano in un pairing dalla grande eleganza. Questo il link dove scoprire gli abbinamenti https://www.tannico.it/cantina/domori.html.         
 

La degustazione del cioccolato attraverso i cinque sensi

Domori è la prima azienda al mondo ad aver creato un codice di degustazione per il cioccolato, coinvolgendo tutti i cinque sensi. La degustazione, che ha avvio dalla vista, inizia con una valutazione cromatica della tavoletta, che deve rivelare riflessi mogano e rosso cannella, e una superficie lucida. Il secondo passaggio è uditivo: il cioccolato rompendosi deve produrre il classico rumore secco, definito snap. Nel palato, invece, si sviluppano le percezioni olfattive (intensità, ricchezza, finezza e persistenza), gustative (dolcezza, amarezza e acidità) e infine quelle tattili (finezza, astringenza, rotondità), mentre la ricchezza dello spettro aromatico del cacao pregiato offre un’esperienza che si rinnova, senza mai ripetersi, ad ogni assaggio.  
 

Gli abbinamenti:

  1. Cioccolato fondente cacao Trinitario Tanzania & Rum 12 years old - El Dorado
    Il Trinitario Tanzania regala note di legno, di castagna e di spezie, in perfetto equilibrio con gli aromi del rum El Dorado: dolce e intenso, invecchiato per dodici anni è distillato in tre tipologie di alambicchi e lasciato maturare in botti di rovere. Per approfondimenti 
     
  2. Cioccolato fondente cacao Trinitario Colombia & Sherry Oloroso “Drysack Solera Especial” 15 years old - Williams & Humbert
    Il Trinitario Colombia ha un bouquet aromatico dolce e fine, ricco di fascino, come le terre della Colombia dal quale proviene. Al palato svela note di anacardi e un delicato retrogusto di miele. La sua dolcezza si esprime in armonia con quella dello Sherry o Sherry Oloroso “Drysack Solera Especial” 15 Years Old di Williams & Humbert, fortificato con alcol distillato da vino. Per approfondimenti
     
  3. Cioccolato fondente cacao Trinitario Venezuela & Grappa di Aleatico - Tenuta delle Ripalte
    Dal Venezuela, un cioccolato caratterizzato da delicati aromi di mandorla e caffè, bassa acidità e lunga persistenza. La sua eleganza è esaltata dall’incontro con la Grappa di Aleatico di Tenuta delle Ripalte, ottenuta esclusivamente dalle vinacce dell’Aleatico Passito. È una Grappa che, pur conservando i lati decisi e tipici del distillato, rimanda ai profumi ricchi e gustosi dell’Aleatico. Per approfondimenti
     
  4. Fave di cacao Trinitario ricoperte di cioccolato fondente & Double Matured Blended Whisky “From the Barrel” - Nikka Whisky
    L’aroma primigenio del cacao, un velo di cioccolato fondente e un ricchissimo spettro di note aromatiche da assaporare lentamente. La degustazione si arricchisce con un bicchiere di From the Barrel, un Double Matured Blended Whisky che spicca per la sua grande morbidezza ed eleganza. Per approfondimenti
     
  5. Cioccolato fondente cacao Trinitario Madagascar & Calvados “Christian Drouin Sélection” - Domaine Cœur de Lion
    Il Trinitario del Madagascar regala sentori intensi e aromatici di frutti rossi, di anacardi, di pepe e di cannella, accompagnati da una piacevole acidità, da una buona dolcezza e da una evidente persistenza. Da gustare in abbinamento con il Calvados “Christian Drouin Sélection” del Domaine Cœur de Lion, frutto di un'unica distillazione, con l'utilizzo di un'elevata percentuale di pere, insieme a circa il 30% di sidro di mele. Per approfondimenti
     
  6. Cioccolato fondente cacao Trinitario Colombia & Porto Tawny 10 years old - Quinta do Noval
    ll bouquet di aromi del Trinitario Colombia, fine, elegante e raffinato, prepara il palato al Porto Tawny 10 years old di Quinta do Noval, un Porto dallo stile snello, privo della gravità dei Tawny più vecchi. Più agile, caratterizzato da note fruttate persistenti è arricchito da complesse tostature e da sfumature d'ossidazione.
    Per approfondimenti
     
  7. Cioccolato fondente cacao Trinitario Madagascar” & Irish Whiskey Single Malt Peated “Connemara” – Cooley
    Un cioccolato dalla ricca personalità, dalle note di cannella, pepe, anacardi e frutti rossi, piacevole acidità ed evidente persistenza non può che incontrare il Connemara, un Whiskey dal carattere altrettanto deciso, tipicamente irlandese, affinato in botti di rovere ex Bourbon, caratterizzato da forte torbatura. Per approfondimenti
     
  8. Cioccolato fondente cacao Trinitario Perù & slay Single Malt Scotch Whisky “Finlaggan Old Reserve” - The Vintage Malt Whisky Company
    ll cacao Trinitario del Perù, originario della zona del fiume Apurimac, è molto delicato: caratterizzato da una freschezza di gusto arricchita da note floreali, caramello e crema di latte, è ideale in abbinamento all’Islay Single Malt Scotch Whisky “Finlaggan Old Reserve” che ne esalta le note aromatiche senza sovrastarle. Per approfondimenti
Maggiori informazioni su Domori

DOMORI: IL PRIMATO DEL CIOCCOLATO

Domori è stata fondata nel 1997 da Gianluca Franzoni ed è parte del Gruppo illy dal 2006; a giugno 2019 il Gruppo illy ha annunciato la costituzione della sub holding Polo del Gusto, presieduta da Riccardo Illy, che raggruppa tutte le attività extra caffè.
Gianluca Franzoni ricopre oggi la carica di Presidente di Domori, mentre Andrea Macchione ne è Amministratore Delegato e Chairman di Prestat, storico Brand inglese di cioccolato, fornitore della Casa Reale, entrato a far parte di Domori a marzo 2019.

Domori, con sede a None (Torino), è considerata una realtà d’eccellenza nel mondo del cioccolato super premium, portavoce di una vera e propria nuova cultura del cacao, basata su un’instancabile ricerca per la qualità e la purezza della materia prima, che ha reso il marchio competitivo a livello mondiale

Sin dalla sua fondazione Domori ha sviluppato il Progetto Criollo, che da 25 anni protegge la specie di cacao più preziosa e rara al mondo: il Criollo rappresenta infatti soltanto lo 0,001% del cacao prodotto nel mondo. I primati di Domori sono numerosi: è stata la prima azienda al mondo a impiegare solo cacao fine, la prima a recuperare in campo la biodiversità del cacao Criollo, la prima a produrre un cioccolato con cacao Criollo, la prima a realizzare una tavoletta 100%, la prima a riutilizzare una formula antica e semplice, cioè pasta di cacao e zucchero, la prima a creare un Codice di Degustazione del Cioccolato per scoprire le infinite sfumature del cacao.
Il modello Domori, basato su filiera e ricette “corte” e rigorose, è oggi largamente ripreso dai produttori di tutto il mondo.
A settembre 2019, Domori ha avviato una partnership creativa con Annamaria Testa, che ha firmato il nuovo claim del Brand e la campagna “Il cioccolato è un mondo” realizzata con le foto di Guido Harari.

Domori
Via Pinerolo 72-74
10060 None (Torino)